Politiko. Fine e nuovi inizi

/, NANTERRE, News, Progetti, Senza categoria, Slidebar/Politiko. Fine e nuovi inizi

Politiko. Fine e nuovi inizi

Politiko.
Fine e nuovi inizi.

Il 09 novembre si è svolto l’ultimo appuntamento del Progetto Politiko, che ricordiamolo è stato coordinato dall’Unione dei Comuni Pian del Bruscolo e cofinanziato dalla Regione Marche, a cui vanno i nostri ringraziamenti.

A politiko avevamo dedicato due articoli, uno http://tavolostudenti.it/politiko/ all’inizio del progetto e uno specificatamente dedicato ad una delle azioni organizzata da noi e dai ragazzi di Miscela ovvero #NANTERRElab

L’ultimo appuntamento, realizzato proprio a Pian del Bruscolo, è stata l’occasione per fare il punto su tutte le attività portate aventi dai partner.

Le attività

Dal campo organizzato dall’Associazione Tribaleggs sul tema delle migrazioni, con ospiti artisti migranti e stranieri che hanno dialogato con i ragazzi partecipanti dentro la cornice del festival Fiesta Global, all’indagine condotta dalla cooperativa Le Macchine Celibi sui trasporti scolastici con questionari e interviste agli studenti alle fermate.

Passando per le nostre attività: il workshop di progettazione e architettura sul Campsu #Nanterrelab (potete leggere qualcosa a proposito qui), la scrittura assieme a molti ex Rappresentanti degli studenti di un manuale su come si organizzano le Autogestioni che vedrà presto la stampa e sarà donato nei prossimi anni ad ogni generazione di futuri rappresentanti.

Dovevamo anche provare a fare formazione sullo strumento dei Comitati Studenteschi (organo di rappresentanza facoltativo e intermedio tra assemblea e Rappresentanti) e aiutarne la nascita in ogni istituto. Da questo punto di vista possiamo dire che abbiamo parzialmente fallito. Non sono statiti istituiti i Comitati.

Si è però sviluppato nei diversi tavoli studenti, a più riprese, un interessante dibattito sulla politica, e soprattutto sull’informazione, nelle scuole e sulla partecipazione degli studenti alle decisioni che li riguardano. Da queste discussioni sono nate diverse cose, le più “vistose” delle quali sono state sicuramente la discussione accesa (anche sui giornali) tra alcuni studenti e professori sull’opportunità o meno di svolgere dibattiti con i politici durante le passate elezioni politiche; e la nascita di #SpazioUnder20.

Sempre parte del progetto è stato il percorso formativo organizzato per diversi studenti dall’Associazione GioGra, sulla politica e le relazioni internazionali. Dal lavoro coi ragazzi è poi nato un gioco in scatola, che simula il lavoro di un parlamento. Un modo diverso e divertente di avvicinarsi ai meccanismi legislativi.

Ogni azione è stata seguita o meglio documentata dalla Web Tv dell’associazione Spazio AE, che oltre questo si è occupata con alcuni giovani della tematica e soprattutto delle tecniche del giornalismo e dei nuovi strumenti e canali informatici che questo ha a disposizione.

Lo scopo

Forse tutte queste attività possono sembrare scollegate tra loro, come se ognuno avesse lavorato il suo orticello, in realtà non è così. Come ha sottolineato anche il Governatore delle Marche, Luca Cerisicioli, nel suo intervento finale, si sono fatti lavorare i ragazzi sul tema della politica e della cittadinanza attiva, guardandola dalle più diverse prospettive: da quella europea, a quella locale, passando per il punto di vista giornalistico e dell’indagine. In questo modo si sono fornite ai ragazzi possibilità diverse tra loro per modalità e focus specifico tra cui scegliere per arrivare però ad un unico fine ovvero stimolare la riflessione  dei giovani sul tema di fondo: la politica e la partecipazione attiva ai suoi processi.

Nuovi inizi

I risultati per noi più importanti di questo progetto non sono stati solo il successo delle singole iniziative o il numero di ragazzi coinvolti, ma ciò che è nato dal progetto e continuerà dopo di esso, nel tentativo di non interrompere il cammino virtuoso di avvicinamento degli studenti alla cittadinanza attiva che Politiko ha avviato.

Con #Nanterrelab abbiamo raccolto decine di segnalazioni e proposte degli studenti su come migliorare il Campus, un patrimonio di proposte che doneremo a quella che speriamo sarà l’ultima tappa di un percorso che porterà ad un vero progetto sul Campus: il laboratorio di progettazione partecipata organizzato dall’ATS n.1 sul Campus con tutti i soggetti che lo vivono. [Finalmente abbiamo pubblicato i progetti degli studenti leggili qui]

Dal lavoro sulla rappresentanza è invece nato #SpazioUnder20. Un’idea che ha visto la luce grazie ad un altro progetto, e che ha permesso a 80 studenti di lavorare a contatto con esperti su 7 tematiche che riguardano loro e Pesaro, di cui è già stata confermata una nuova edizione.

By |2018-11-21T00:07:17+00:00novembre 10th, 2018|2018, NANTERRE, News, Progetti, Senza categoria, Slidebar|0 Comments

About the Author: