School of Sport 2018 Sintesi della terza edizione

/, Iniziative, News, Slidebar, Sport/School of Sport 2018 Sintesi della terza edizione

School of Sport 2018 Sintesi della terza edizione

School of Sport 2018
Sintesi della terza edizione

Si sono svolte a giugno 2018 le quattro giornate dedicate allo sport chiamate “School of Sport”. L’iniziativa, ormai al suo terzo anno di vita, è stata organizzata da UISP – Pesaro Urbino assieme al Centro d’Ascolto Passaparola e all’Associazione Tavolo Studenti con il contributo dell’Assessorato al Benessere del Comune di Pesaro. Diverse squadre delle scuole superiori si sono sfidate a pallavolo e basket.

È proprio dai rappresentanti degli studenti che, tre anni fa, è nata l’idea di organizzare più iniziative sportive rivolte alle scuole superiori, con un duplice scopo: aumentare le occasioni di sport ma anche migliorare le palestre delle scuole. Infatti ogni anno i rappresentanti si impegnano a raccogliere alcuni fondi che poi vengono donati sotto forma di buono per l’acquisto di attrezzature sportive agli istituti le cui squadre si siano particolarmente distinte durante l’evento.

Quest’anno l’evento è cresciuto ancora arrivando a coinvolgere 5 istituti per un totale di 10 squadre come ci ricorda Samay Tosi, Rappresentante dell’Agrario, uno dei ragazzi che più si è impegnato per rendere possibile questa edizione:

Abbiamo notato una bella partecipazione, e gran agonismo tra i ragazzi e questo era il nostro obbiettivo, quello che noi del Tavolo Studenti ci eravamo prefissati. Speriamo di poter continuare nei prossimi anni con questo progetto.”

Quest’anno a vincere nel Basket 3 contro 3 è stata la squadra del Liceo Mamiani seguita da quella dell’Istituto Cecchi.
Cecchi che si è aggiudicato il secondo posto anche nella pallavolo, con ben due squadre portate in semifinale, ad ottenere il primo posto però è stato il Liceo Marconi, presente all’evento per la prima volta.
Una menzione particolare va all’Istituto Benelli che per la correttezza dentro e fuori dal campo si è aggiudicato il premio per il FairPlay.

Quello che conta in questo evento non è vincere, non è fare sport un giorno in più, ma è la possibilità di conoscersi e socializzare come sottolinea Giulia Marcheggiani:

“Mi fa piacere giocare con altri ragazzi, dando l’opportunità anche a chi è meno fortunato e magari non può iscriversi ad una squadra e pagare la quota di iscrizione. Lo sport avvicina tutte le scuole, ci si incontra una mattina e ci si diverte insieme, che sia un liceo o un professionale, che tu frequenti la 5ª o la 1ª non è importante, non interessa a nessuno; l’unica cosa che interessa è giocare e divertirsi. Un’iniziativa che dà spazio a tutti, un’iniziativa che ti avvicina allo sport e allo svago ma anche alla scuola.”

Della stessa opinione Thomas Galdelli dell’Agrario:

“Nell’evento sportivo dedicato al basket ho rivisto dei vecchi amici e stretto amicizia con altri, per questo mi dispiace che sia durato solo una giornata. Ho avuto la fortuna di giocare con un mio ex compagno di squadra il che mi ha fatto molto piacere.  A limitare la competitività c’era la presenza di alcuni giocatori che non hanno mai giocato in squadre di basket ma questo è stato un evento bastato sul divertimento, cosa a parer mio riuscita al 100% quindi se dovessi avere l’occasione di rifare una esperienza del genere accetterei senza pensarci due volte.”

Un’iniziativa di successo tra i ragazzi partecipanti ed in grado di essere anche formativa come ha ricordato il Presidente UISP – Pesaro Urbino, Simone Ricciatti:

è un momento importante per la crescita individuale. Grazie allo sport si impara a relazionarsi con i coetanei, condividere un obiettivo comune, rispettare le regole, gioire dei successi ed accettare le sconfitte.”

Timoteo Tiberi presidente di Tavolo Studenti ringrazia infine:

L’Assessorato al Benessere ed in particolare l’Ufficio Sport, per il fondamentale contributo alla realizzazione dell’evento. Gli sponsor trovati dai ragazzi che ci hanno permesso di donare buoni di acquisto alle scuole: Ps Sport di Pesaro, Macron Store di Rimini e la piadineria Mammalena di Riccione, ma soprattutto tutti i ragazzi che si sono messi in gioco e gli insegnanti che li hanno seguiti in queste quattro giornate. L’anno prossimo speriamo di aumentare gli sport e la partecipazione di chi non è già tesserato in realtà sportive, la cui partecipazione, come ci hanno detto molti professori, è uno dei valori aggiunti di questo evento.

Va ricordato infine in vista della quarta edizione che speriamo di poter realizzare nel 2019 che un elemento importante di crescita per l’evento è non solo il coinvolgimento ma soprattutto il dialogo con i docenti di educazione fisica delle scuole. Quest’anno è stato un aspetto molto importante perchè diversi professori sia chi è ormai affezionato a School of Sport sia chi partecipava per la prima volta hanno voluto dare diversi suggerimenti e spunti per le future edizioni. Le due cose più interessanti emerso sono prima di tutto il fatto di favorire il più possibile la partecipazione di chi non fa già sport, o almeno non fa lo sport per cui partecipa e in secondo luogo lo stimolo ad inserire tra le discipline, giochi e sport meno canonici, attività che possano favorire la partecipazione anche di chi non fa sport mettendolo sullo stesso piano di chi gioca a calcio, basket o pallavolo, in sfide diverse dal solito.

Insomma una terza edizione più ricca delle precedenti e che ci ha regalato anche qualche base di partenza nuova per la prossima.

Per le foto dell’evento clicca qui

By |2018-06-30T21:30:54+00:00giugno 27th, 2018|2018, Iniziative, News, Slidebar, Sport|0 Comments

About the Author: