SPINGI PESARO

IN BREVE

SPINGI PESARO (Spazi & Innovazione Giovani a Pesaro) è un progetto ideato dal Comune di Pesaro in collaborazione con l’associazione Collettivo Spazio Bianco, e altre realtà giovanili del territorio, principalmente con l’intento di individuare i luoghi e gli spazi urbani abbandonati o sottoutilizzati al fine di ideare dei piani di riqualificazione attenti alle esigenze lavorative, ricreative e culturali dei giovani.

I giovani sono stati coinvolti in diversi modi, sia in fase di individuazione che di ripensamento degli spazi, al fine di renderli i veri protagonisti delle azioni progettuali e di permettergli di partecipare attivamente alla discussione sui temi dello sviluppo socio-economico del territorio e dell’auto imprenditorialità, connotando gli spazi come luoghi di creatività d’impresa.

L’associazione Collettivo Spazio Bianco, essendo stata la fondatrice del Tavolo Studenti, ci ha coinvolto da subito nelle attività del progetto

Il progetto è stato realizzato grazie al cofinanziamento di ANCI e della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Ha visto l’avvio nel 2015 a seguito dell’approvazione del finanziamento e si è concluso nel 2016 con una pubblicazione cartacea del lavoro svolto.

IL NOSTRO RUOLO

All’interno del progetto ogni partner ha avuto un ruolo chiave nella realizzazioni di alcune azioni specifiche ed iniziative, oltre ovviamente al lavoro di rete e di supporto alle attività degli altri partner. Noi ci siamo occupati assieme e per conto dell’associazione Collettivo Spazio Bianco  (partner ufficiale del progetto) dell’informazione e del coinvolgimento della fascia giovanile più basse, 14-20, lavorando nelle scuole e con gli studenti.
Puzzle Magazine ha ospitato una sezione dedicata alle attività del progetto e attraverso i tavoli mensili e i Rappresentanti d’Istituto abbiamo diffuso la scheda di segnalazione presso gli studenti.

Come iniziative abbiamo da un lato dedicato al tema degli edifici e spazi abbandonati o in degrado l’annuale concorso fotografico e dall’altro in occasione della mostra che ne sarebbe dovuta conseguire abbiamo deciso di organizzare un’iniziativa più complessa che permettesse un vero lavoro di ripensamento degli spazi urbani pesaresi.

Dal coinvolgimento dei ragazzi dell’associazione Miscela e degli istituti Bramante-Genga e Mengaroni è nata l’iniziativa Pisaurum che raccoglieva al suo interno sia la mostra Scorci Urbani che il work-shop di architettura LRU tenuto da professionisti locali e docenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara, sul recupero di spazi urbani in stato di abbandono.

I RISULTATI DEL PROGETTO

Da un lato il progetto ha permesso l’attivazione di numerose borse lavoro finalizzate all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e alla possibilità di fare esperienza all’interno di enti e cooperative del territorio.

Dall’altro ha prodotto una mappatura dettagliata dei luoghi più bisognosi di recupero, della nostra città, costruita sulla base delle segnalazioni dei cittadini ed arricchita da numerose proposte su come recuperarli.

Questo bacino di informazione sia sui quali fossero i luoghi sia su quali potessero essere i progetti per il loro recupero ha permesso all’Amministrazione di attivare numerosi interventi di riqualificazione, alcuni dei quali hanno preso direttamente spunto dai lavori fatti degli studenti durante il Workshop.

LINK UTILI

Per saperne di più sulla mostra Scorci Urbani clicca qui
Pesa saperne di più sul Workshop LRU clicca qui
Scarica il report finale del progetto qui
Per vedere i risultati della mappatura clicca qui per accedere al sito dell’InformaGiovani del Comune di Pesaro.